Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Green Hill: tolti i sigilli all’allevamento, Beagle rimangono sotto sequestro

CONDIVIDI

Green Hill, sequestro – E’ arrivata la notizia che ci si attendeva circa la vicenda Green Hill: i beagle rimangono sotto sequestro mentre l’allevamento no. Sono stati tolti i sigilli a Green Hill, il canile lager, dopo che il tribunale del riesame di Brescia due giorni fa aveva rimandato la decisione ad oggi. Rimangono sotto sequestro invece i cuccioli di Beagle utilizzati per le sperimentazioni: quelli già adottati rimarranno alle cure dei nuovi padroni, mentre i rimanenti verranno adottati oggi e nei prossimi giorni da Lav e Legambiente. Contenti la stessa Lav e gli amanti degli animali per il risultato raggiunto: “La Lav esulta e con lei tutta l’Italia civile e le persone che hanno concorso a questo grande risultato di unità di intenti“, si legge in una nota.

Nuova vita per i cuccioli – I Beagle restituiti a nuova vita dopo la liberazione dalla struttura in cui erano stati relegati verranno dunque ben presto adottati. Tra qualche giorno intanto il Senato discuterà la legge che vieta sul suolo italiano l’allevamento di cani e gatti per la sperimentazione. Se questa legge dovesse passare, il canile di Green Hill potrebbe non riaprire mai più e la struttura potrebbe essere destinata ad un allevamento zootecnico. Di tutto ciò però rimangono scontenti i legali dell’allevamento che si accingono a chiedere il risarcimento danni per il sequestro, valutando che ogni cane destinato alla sperimentazione vale circa duemila euro.

Rosario Amico