Grosseto: presunto pedofilo l’organizzatore dei campus estivi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:38

E’ stato accusato di pedofilia l’organizzatore dei campus estivi di football scoperto a Grosseto: l’uomo sarebbe stato trovato in possesso di materiale pedopornografico, foto di ragazzini nudi, probabilmente scattate proprio durante i campus estivi. Il 30enne aveva dichiarato in precedenza, nello scorso mese di giugno, di organizzare i ritrovi per selezionare giovani promesse per una squadra di serie A.

In quell’occasione però, la squadra stessa si era dichiarata estranea all’iniziativa e di non aver mai autorizzato l’utilizzo del proprio marchio, inducendo quindi la Procura di Grosseto ad aprire un fascicolo che aveva permesso agli uomini della polizia postale di Grosseto, di sequestrare tutti i supporti informatici e il computer dell’uomo per sottoporli a verifica tecnica. Nei giorni scorsi gli uomini della Guardia di Finanza di Follonica avevano perquisito anche l’appartamento e l’auto del 30enne.

Il materiale rinvenuto sarebbe stato numeroso e altamente incriminante: vhs, cd e dvd con immagini pedopornografico, oltre a negativi di foto scattate, con ogni probabilità, proprio durante i campus e ritenuti utilissimi alle indagini. I bambini ritratti erano infatti tutti compresi tra i 7 e i 16 anni, età minima e massima stabilita per la partecipazione ai campus da lui organizzati, da qui il sospetto degli investigatori che si tratti proprio dei ragazzi dei raduni. Ora l’uomo, di origine ligure, è accusato di possesso di materiale pedopornografico e di violenza sessuale ai danni di minorenni.

Marta Lock

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!