Di Pietro, nuovo attacco a Napolitano: Briga per nascondere i fatti

L’attacco di Di Pietro – Non usa mezzi termini il segretario dell’Italia dei Valori, che attraverso il suo blog, lancia un nuovo attacco al Capo dello Stato. Un attacco durissimo che non mancherà di scatenare l’ennesima polemica politica.
Parte dalla presunta trattativa tra Stato e Mafia, Di Pietro: “Da quando l’Italia dei Valori ha chiesto chiarezza sulla trattativa fra stato e mafia, costata la vita a tanti uomini e donne valorosi, e da quando ci siamo permessi di muovere delle critiche anche al Presidente della Repubblica per gli interventi del Quirinale in questa vicenda, siamo diventati oggetto di una campagna di denigrazione e calunnie senza precedenti“.
Poi prosegue: “Il minimo che si legge sui giornali a proposito del sottoscritto è che sono un irresponsabile eversivo. Io, che per tutta la vita altro non ho fatto che servire lo stato come poliziotto, come magistrato e come ministro. Oppure, dicono che ho fatto saltare il centrosinistra per correre dietro all’antipolitica. Io, che per mesi e anni mi sono sgolato chiedendo che l’alleanza di centrosinistra venisse formalizzata mentre i leader del Pd facevano orecchie da mercante“.
Napolitano, secondo Di Pietro, “prima fa finta di non vedere”, e poi “briga per impedire che si conoscano i fatti”.
L’Italia dei Valori, annuncia poi l’ex pm, continuerà a chiedere la verità a gran voce.

La replica di Cascella – Alle parole di Di Pietro seguono poi quelle di Leoluca Orlando, che chiede maggiore sostegno al Quirinale nell’ambito della ricerca della verità sulla presunta trattativa. Pasquale Cascella consigliere del Quirinale, tramite twitter, risponde: “Orlando dovrebbe ben conoscere quel che Napolitano ha detto e fatto a sostegno dei magistrati impegnati contro la mafia e per la legalità”.

Matteo Oliviero