Londra 2012, vela: Zandonà-Zucchetti quarti, Conti-Micol quinte

Londra 2012 – Ennesimo quarto posto, ennesima medaglia di legno. Anche nella vela, l’Italia è costretta a restare ai piedi del podio: l’equipaggio composto da Gabrio Zandonà e Pietro Zucchetti ha chiuso quarto nella classe 470 di vela. Nella medal race di oggi – ieri la regata è stata rinviata per assenza di vento -, gli azzurri non sono andati oltre il sesto posto, vanificando ogni speranza di medaglia: sommato ai punteggi delle dieci regate eliminatorie, infatti, il risultato odierno costringe Zandonà e Zucchetti ad accontentarsi della quarta posizione. La medaglia d’oro è andata agli australiani Belcher e Page, l’argento agli inglesi Patience e Bithell, il bronzo agli argentini Calabrese e de la Fuente.

Cleri solo 17° – Grande amarezza anche in campo femminile. Nonostante una splendida ultima regata, chiusa in seconda posizione, Giulia Conti e Giovanna Micol si sono dovute accontentare del quinto posto nel 470 donne. La medaglia d’oro è andata all’equipaggio della Nuova Zelanda formato da Jo Aleh e Olivia Powrie: argento per la coppia della Gran Bretagna Saskia Clark-Hannah Mills, bronzo per le olandesi Lobke Berkhout e Lisa Westerhof. Le cose sono andate decisamente peggio a Valerio Cleri: nella 10km di fondo, l’azzurro ha nuotato in 1:51:29.5, chiudendo al 17° posto. La gara è stata vinta dal tunisino Oussama Mellouli con il tempo di 1:49:55.1: argento al tedesco Thomas Lurz (1:49:58.5 il suo tempo), bronzo al canadese Richard Weinberger (1:50:00.3).

Pier Francesco Caracciolo