Ana Moura e la magia del fado a Milano (foto)

Ana Moura, Milano, Foto. Si avvia verso il termine la rassegna Voci dal mondo, otto concerti organizzati presso il bellissimo Cortile delle Armi all’interno del Castello Sforzesco di Milano. Splendida l’idea dell’amministrazione del Comune: musica di altissimo livello per i milanesi rimasti in città, la possibilità di passare bellissime serate in uno dei luoghi più belli della città.

Ieri sera è stata la volta di Ana Moura, tra le più grandi interpreti di fado nonostante la giovane età. Il fado, un genere che, come tutte le musiche popolari, traspira di vissuto, di esperienza e si differenzia a seconda della città dove nasce.
Ana Moura ha raccolto l’eredità di Amalia Rodrigues, la voce del Portogallo, cui va il merito di aver esportato in tutto il mondo il suo fado.

L’atmosfera che si respira nel cortile del Castello Sforzesco è davvero magica. Il fado è musica tanto delicata, le corde delle chitarre suonate magistralmente dal trio che accompagna l’artista portoghese si amalgamano perfettamente con la voce della Moura. Lei, in un abito molto elegante, unisce il suo indiscutibile fascino ad un’ottima capacità interpretativa.
Lungo il concerto cerca di parlare al pubblico in italiano e si dimostra anche molto ironica quando non riesce a trovare le giuste parole. Il tecnico luci, nel giorno del suo compleanno, si esibisce al canto in un brano: nemmeno lui sfigura.
Il numeroso pubblico fa sentire tutto il suo apprezzamento per Ana Moura; una splendida serata d’agosto sulle note di una musica meravigliosa.

Pier Luigi Balzarini

Cliccando in basso a destra si accede ad un’esclusiva photogallery del concerto

Fotografie di Pier Luigi Balzarini