Calciomercato Milan: più Borriello che Matri, Kakà aspetta


Calciomercato Milan – A volte ritornano. Forse. I destini di Marco Borriello e Alessandro Matri, entrambi cresciuti nel Milan, si incrociano in quest’estate bollente per il caldo che attanaglia la penisola, ma non certo per il calciomercato che vive di risparmi, abbattimenti del monte ingaggi e qualche investimento sui giovani. I rossoneri sono i portavoce di questa nuova politica economica di un calcio italiano sempre più in crisi di liquidità. Difatti, Thiago Silva è stato rimpiazzato da Zapata, mentre Ibrahimovic sarà sostituito da uno tra Borriello e Matri. In queste ore, il romanista ha nettamente sorpassato lo juventino. Il motivo? Arriverebbe in prestito gratuito (formula molto gradita in via Turati) e la Roma sarebbe ben contenta di liberarsi di un ingaggio pesante (4 milioni di euro a stagione).

Matri difficile – Più difficile arrivare ad Alessandro Matri, fortemente voluto anche dallo spogliatoio rossonero. Il Milan lo vuole in prestito. La Juve non ci sta: vuole monetizzare e deve anche acquistare un altro centravanti prima di vendere l’ex cagliaritano. Insomma, le premesse per un Matri-monio non ci sono affatto. Così come mancano per un altro gradito ritorno, quello di Kakà. In realtà, l’accordo tra il calciatore brasiliano e la sua ex società c’è già, ma manca l’intesa con il Real Madrid. Anche in questo caso, le motivazioni sono prettamente economiche: il Milan insiste sul prestito e ha chiesto ai madrileni – che non sono d’accordo – un aiuto per l’oneroso ingaggio del brasiliano (10 milioni di euro). Ci sarà comunque un nuovo incontro tra le due società nei prossimi giorni.

Miro Santoro