Curiosity, prosegue la missione marziana del rover

Curiosity, missione su Marte – Continua per il momento senza intoppi la missione di Curiosity su Marte. Il rover è atterrato sulla superficie del pianeta rosso già da qualche giorno ed ha già iniziato la sua opera di raccolta dati ed invio di fotografie. Una di queste mostrava una colonna di fumo che si alzava nei pressi del robot, cosa che ha dato adito a diverse versioni del fenomeno: chi pensava ad un avvistamento di forme di vita marziane, chi invece, più razionalmente, ha cercato spiegazioni più plausibili. E infatti studiando bene i fotogrammi ci si è resi conto come quella polvere è stata sollevata dallo schianto sul suolo marziano del razzo che ha accompagnato Curiosity.

Aggiornamento software – Oggi la missione proseguirà con un aggiornamento software per Curiosity. Se l’operazione può sembrare semplice, in realtà non lo è se ad essere aggiornato deve essere un rover in spedizione su Marte. “Non vorresti mica essere conosciuto come il ragazzo che ha compiuto l’ultima operazione sul rover, giusto prima di perdere il contatto. Deve funzionare“, parole pronunciate da Steve Scandore che si occuperà dell’operazione che servirà a commutare il software per l’atterraggio in dotazione al rover in nuove istruzioni utili per le operazioni a terra. Tale operazione potrebbe richiedere alcuni giorni per essere completata.

Rosario Amico