Londra 2012, Settebello d’argento: la Croazia vince 8-6

Londra 2012 – La medaglia d’oro sfugge sul traguardo, ma è stato comunque bello sognare. Nella finale di pallanuoto maschile, il Settebello viene sconfitto dalla Croazia con il punteggio di 8-6 ed è costretto ad accontentarsi della medaglia d’argento. Nonostante il ko – per altro meritato – di questa sera, quello degli azzurri è un secondo posto che vale moltissimo, specie dopo gli splendidi successi contro Ungheria prima e Serbia poi. A farci cadere sul più bello è quel Radko Rudic che in passato ci ha fatto sognare, portando la Nazionale azzurra al meraviglioso oro di Barcellona 1992: l’allievo Sandro Campagna, che vent’anni fa era in acqua, è stato affondato dal maestro.

La partita – E dire che gli azzurri sono partiti con il piede giusto. Pronti via e l’Italia si porta sul 2-0, merito del vantaggio di Gallo e del raddoppio di Felugo: Biljubasic accorcia le distanze, il primo quarto si chiude sul 2-1 per noi. Dalla seconda frazione i croati iniziano a fare sul serio: Jokovic pareggia al 2′, poi Barac porta in vantaggio i suoi e fissa il punteggio sul 3-2. Nel terzo quarto l’Italia sembra avere il piglio giusto, ma il pareggio di Felugo è solo un’illusione: nel giro di 40 secondi, Boskovic prima porta in vantaggio i suoi e poi trova il gol del 5-3 su rigore. L’ultima frazione è ricca di gol: Jokovic ne fa due e porta i suoi sul 7-3, poi Giorgetti accorcia, Sukno insacca, Presciutti e Felugo segnano gli ultimi inutili due: finisce 8-6 per la Croazia.

Pier Francesco Caracciolo