Londra 2012, Rossetto attacca Magnini: “Sciocco e sprovveduto”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:30

Londra 2012 – Le polemiche per il flop del nuoto azzurro non si sono ancora placate. L’Italia era volata a Londra con l’obiettivo minimo di confermare i risultati di Pechino, ma il medagliere è rimasto miseramente vuoto. Claudio Rossetto, ct della Federnuoto, sa che in vasca si poteva (e doveva) fare molto di più: “Merito un’insufficienza piena – l’ammissione di Rossetto -. Ho le mie colpe, ma ognuno deve prendersi le proprie responsabilità. Ho sottovalutato la situazione: pensavo che tante teste, tanti campioni, avrebbero potuto convivere insieme, invece non è stato così. La verità? L’Italia del nuoto è una squadra vecchia: la stessa Federica, nonostante nuoti da otto anni, è già una di lunga esperienza. Ora bisogna ricominciare“.

Federica in tv? Stupidaggine – Le responsabilità, dunque, vanno divise, come del resto accade quasi sempre nella vita. E allora Rossetto parte all’attacco di Magnini, che dopo la sconfitta nella staffetta lo aveva accusato pesantemente: “Filippo è stato sciocco e sprovveduto, ha sbagliato a sparare a zero contro di me subito dopo una gara andata male. Le polemiche non ci hanno aiutato: questo i ragazzi lo hanno capito, o almeno lo spero“. La Pellegrini sarebbe pronta a partecipare ad un reality, un’idea che al ct azzurro non piace affatto: “Se Federica accetta il reality fa una stupidaggine. Io sono d’accordo sul fatto che lei abbia voglia di godersi la vita perché è stanca, ma non deve bruciarsi in tv. I media, il gossip, la tv hanno rovinato in parte le nostre Olimpiadi“.

Pier Francesco Caracciolo

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!