Varese, Ebagua insultato dagli ultras: reazione veemente dopo il gol

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:46

Varese, insulti ad Ebagua – Varese, secondo turno di Coppa Italia:  a fronteggiare i biancorossi c’è il Pontisola, compagine di serie D. Ma gli animi nella tifoseria della squadra lombarda, che l’anno scorso ha sfiorato la promozione in Serie A, sono già accesissimi. Nel mirino c’è Giulio Obagua, nigeriano di nascita ma italiano di formazione e di adozione. La sua colpa? Aver voluto tentare di puntare al grande calcio, “tradendo” la tifoseria del Varese che lo aveva eletto proprio beniamino. E il ritorno a “casa” dopo un’annata sfortuna in bilico  tra Torino e Catania non è stato visto di buon occhio dagli ultras del “Franco Ossola”, che non apprezzano di vedere il Varese come una soluzione di ripiego.

Insulti e risposte – Ebagua è stato fischiato per tutta la partita e, quando ha siglato il gol decisivo, ha risposto agli insulti in maniera veemente. E gli ultras come hanno risposto? Esultando al gol? Macché, abbandonando lo stadio. Un gesto che ha colpito e non poco l’opinione pubblica. I tifosi, inoltre, hanno tenuto a specificare che qualsiasi insulto ad Obagua non era di natura razziale ma era puramente riferito alla sua persona, traditrice a loro dire. E Obagua si è addirittura scusato con i tifosi per il proprio modo di rispondere, offensivo. Il paradosso.

Edoardo Cozza

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!