Amichevole, Italia-Inghilterra 1-2: De Rossi illude, Defoe beffa gli azzurri

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:35

Italia-Inghilterra 1-2 – La giovane Italia scivola sull’Inghilterra. Nel primo appuntamento post-Europeo, gli azzurri vengono sconfitti dai ragazzi di Hodgson: 2-1 il risultato dell’amichevole di Berna. La Nazionale di Prandelli, per l’occasione imbottita di ragazzi, dimostra personalità e intensità fin dalle prime battute: il vantaggio di De Rossi al quarto d’ora è la logica conseguenza di una prima parte di gara giocata su buoni livelli. Assieme alla freschezza, però, la gioventù porta con sé una buona dose di superficialità: al 27′ la difesa azzurra si distrae e Jagielka pareggia. E’ una delle poche macchie di un’ora di buon calcio, prima che i cambi rivoluzionino squadre e partita. Nell’ultima mezz’ora, con un’Italia ancora più sperimentale, l’Inghilterra sferra il colpo del ko, firmato a 10′ dal termine da Defoe. Un gran peccato, ma su questi giovani si può costruire un futuro luminoso.

Sblocca De Rossi – Prandelli parte con il 4-3-3: Destro è la punta centrale, Diamanti ed El Shaarawy giocano ai suoi lati. La partita inizia su buoni ritmi, gli azzurri sono pericolosi con una punizione di Diamanti deviata in corner da Butland. Dalla bandierina, è il quarto d’ora, arriva il gol di De Rossi, che insacca di testa sotto la traversa. L’Inghilterra prova a reagire con Johnson, ma Sirigu c’è. Dalla parte opposta ci prova Destro, che non trova lo specchio da buona posizione. Al 27′ la squadra di Hodgson pareggia: angolo di Lampard, Jagielka in tuffo di testa infila Sirigu. Trovato il pari, l’Inghilterra prende coraggio: Lampard ci prova da fuori, Sirigu ci mette i pugni. Ancora Lampard nel finale di tempo, punizione alta di un soffio. L’ultima palla gol è per Abate, che entra in area e ci prova in diagonale: destro sul fondo non di molto.

Palo di Lescott – La ripresa vede gli azzurri partire con il piede sull’acceleratore: Destro calcia da posizione ravvicinata, il portiere di riserva Ruddy si salva con un miracolo. Poco dopo è Peluso ad avere la palla buona, ma calcia sull’esterno della rete da due passi. I molti cambi incidono sul match, che lentamente perde intensità: Milner prova a ravvivarlo, ma Sirigu si salva con l’aiuto della difesa. L’Inghilterra prende coraggio e al 28′ va ad un passo dal vantaggio quando Lescott, dopo una svirgolata di Peluso salvata da Sirigu, centra il palo da un metro. Gli azzurri provano a reagire con un gran destro di Verratti deviato in corner da Ruddy, ma 35′ i ragazzi di Hodgson trovano il vantaggio: ripartenza fulminante, Defoe controlla e dal vertice dell’area infila un incerto Sirigu con un bolide in diagonale. E’ il gol che decide la gara: a Berna si impongono gli inglesi.

Pier Francesco Caracciolo