Amichevoli: Capello parte con un pari, Brasile e Argentina travolgenti

Amichevoli internazionali – Inizia con un pareggio l’avventura di Fabio Capello sulla panchina della Russia. Al Lokomotiv Stadium di Mosca, i padroni di casa non sono andati oltre l’1-1 nell’amichevole contro la Costa d’Avorio: Dzagoev ha portato in vantaggio la Russia al 44′ del primo tempo, Gradel ha regalato il pareggio alla squadra africana al 77′. Capello, che è partito con il 4-2-3-1 con Pavlyuchenko unica punta, è sembrato soddisfatto : “Sapevo che eravamo un buon gruppo e ne ho avuto la riprova: non è stata una partita facile, ma sono felice della prestazione dei giovani“. Le amichevoli ferragostane vedevano un altro esordiente di lusso: Didier Deschamps, alla prima alla guida della Francia, si è fatto bloccare 0-0 dall’Uruguay. Nonostante la presenza in campo dei vari Benzema, Ribery e Giroud, i galletti non sono andati oltre una traversa di Yanga-Mbiwa: la squadra di Tabarez, priva di Cavani e Suarez, ha portato a casa il pari senza troppi affanni.

Germania annichilita – Se le squadre europee hanno regalato emozioni con il contagocce, quelle sudamericane hanno offerto il solito spettacolo. Il Brasile, reduce dalla medaglia d’argento alle Olimpiadi di Londra, ha fatto un sol boccone della Svezia (priva dell’acciaccato Ibrahimovic), imponendosi 3-0 al Rasunda Stadium di Stoccolma. Dopo il vantaggio di Leandro Damiao al 31′, nell’ultimo spezzone del match si è scatenato Pato: entrato alla mezz’ora della ripresa, il milanista ha messo a segno una doppietta tra l’84’ e l’87’ (il secondo su rigore, da lui stesso procurato). Ancora più prestigioso il successo dell’Argentina, impegnata a Francoforte: la Seleccion si è imposta 3-1 sulla Germania grazie all’autogol di Khedira e ai centri di Messi e Di Maria. Per i ragazzi di Loew, in 10 dalla mezz’ora per l’espulsione del portiere Zieler per un fallo da ultimo uomo in area (Messi ha poi fallito dal dischetto), il gol della bandiera è stato firmato da Howedes.

Pier Francesco Caracciolo