Fareed Zakaria ritorna a lavorare dopo lo scandalo del plagio

Indagini terminate – La notizia che Fareed Zakaria, giornalista e opinionista conosciuto in tutto il mondo, era stato sospeso dalla CNN e dal magazine Time a causa di alcuni episodi di plagio, ha destato non poca sorpresa. Le due aziende hanno ora annunciato che Zakaria ritornerà regolarmente a collaborare con le varie testate dopo una verifica interna.
In un articolo pubblicato su Time, Zakaria aveva copiato alcuni passaggi di un saggio sul controllo delle vendite di armi negli Stati Uniti realizzato da Jill Lepore per il New Yorker nel mese di aprile ed è stato costretto ad ammettere il suo errore pubblicamente, dopo essere stato smascherato online.
Già all’inizio dell’anno Fareed Zakaria era stato al centro di una discussione quasi analoga perché durante un discorso tenuto all’università di Harvard, il giornalista aveva sfruttato parti di un testo letto precedentemente di fronte agli studenti della Duke.

Ritorno a fine agosto – Lo show televisivo Fareed Zakaria GPS, trasmesso sulla CNN, riprenderà la messa in onda il 26 agosto dopo che una commissione interna ha analizzato in maniera rigorosa i precedenti lavori, programmi domenicali, documentari, e articoli postati sul blog del sito dell’emittente.
Time ha invece definito il plagio emerso come un “incidente isolato” e la rubrica del giornalista ritornerà ad apparire nel magazine il 7 settembre. La testata ha accettato le scuse di Zakaria ed è pronta ad accogliere nuovamente le opinioni del giornalista con grande gioia.

Beatrice Pagan