Ferrari – Warhol binomio vincente a Pebble Beach

 

 

Ferrari- Come ogni anno,  è una Ferrari a conquistare gli sguardi dei collezionisti arrivati a Pebble Beach,  per il concorso d’eleganza della West Coast. In questa cornice, non si parlerà altro che della F12 Berlinetta al suo debutto negli USA. È  la 12 cilindri più performante di sempre che riceve apprezzamenti da tutte le direzione  e non solo per lo stile, la cura nei dettagli e le prestazioni ma anche per aver saputo coniugare potenza elevata a una forte riduzione di emissioni e consumi.

Momento clou: l’asta -Il momento clou sarà  l’asta che chiuderà l’evento, quando curiosi e clienti cercheranno di comprendere su quale modello storico investire quest’anno. A Pebble Beach sarà anche consegnata la prima vettura tailor made negli USA: una FF reduce dal make-up voluto dal golfista Ian Poulter che ha aderito al programma di personalizzazione del Cavallino, della ‘sua’ Ferrari con: una vernice color ‘sabbia’ triplo strato, interni in pelle nera con Poltrona Frau e richiami in tartan che riprendono il motivo caratteristico della prossima collezione di abbigliamento firmata da Poulter. Il baule è rivestito in carbonio  richiamando, così,  degli elementi legati al mondo del golf. Il campione britannico riceverà la sua FF in una serata speciale assieme a Amedeo Felisa, amministratore delegato della Ferrari.

856 Sport del 1955 di Andy Warhol– Quest’anno si vivrà una rarità! Infatti, passeggiando per il prato di Pebble Beach, ci si imbatterà anche nella 857 Sport del 1955 che è appartenuta all’artista Andy Warhol, automobile che raggiungerà, molto probabilmente, una quotazione intorno ai 10 milioni di dollari.

Maria Luisa L. Fortuna