Whitney Houston rivive al cinema con “Sparkle”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:12

Whitney Houston, film– A ormai sette mesi dalla sua morte, in quella dannata stanza di hotel a Beverly Hills, Whitney Houston rivive al cinema grazie a “Sparkle”, remake dell’omonimo film musicale del 1976 nel quale la cantante interpreta la madre di tre ragazze alla ricerca del successo nel mondo della musica. Il film racconta la storia delle Supremes, il gruppo femminile conosciutissimo negli anni ’60 in America. La Sony Pictures ha reso noto che l’uscita del film nelle sale era stato programmato a fine estate prima della morte della Houston e che la casa di produzione ha deciso di mandare avanti il progetto, nonostante la morte della cantante.

Sparkle– Il film, scritto da Mara Brock Akil e diretto dal marito Salim Akil, è stato pensato per rilanciare Whitney Houston sul set, a vent’anni dal grande successo di “The Bodyguard”. A partecipare alla premiere di Sparkle, più che mai orgogliosa delle gesta della madre, è stata Bobbi Kristina Brown; nessuna dichiarazione alla stampa per lei, mentre la manager di Whitney ha fatto sapere che la ragazza sta affrontando il dolore con grande maturità e che, pur essendo ancora un’adolescente, si sta comportando da adulta. Con Sparkle Whitney Houston rivivrà al cinema, in attesa del tanto discusso film, dedicato alla sua vita, di cui Bobbi Kristina ha più volte rivendicato la parte di protagonista nel ruolo della madre defunta.

Rosaria Cucinella

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!