Pippo e Cristiano, gli strani mister

Inzaghi e Lucarelli allenatori – Pippo Inzaghi e Cristiano Lucarelli. Due bomber prolifici, due attaccanti di razza. Livelli diversi, sono i numeri e le carriere a dimostrarlo. Ma comunque goleador che fanno sognare le piazze, grandi o piccole che siano. E, adesso, entrambi allenatori: i due, appesi gli scarpini al chiodo al termine della passata stagione, hanno deciso di tentare fortuna anche in panchina. E inizieranno allenando i giovani: “Superpippo” guiderà gli Allievi del Milan, “Mister (tenetivi il) Miliardo” allenerà i pari età del Parma. Si parte dai campionati giovanili, quindi, per tentare una carriera distante anni luce da quella appena conclusa.

Esempi – Vincenzo Montella aveva cominciato così: giovanili della Roma, categoria Giovanissimi. Poi, all’improvviso, l’esonero di Ranieri e la grande chance sulla panchina della prima squadra. Bene, non benissimo e il trasferimento a Catania per dimostrare che ci sapeva fare: si è giocato bene le sue carte, ed ora eccolo alla guida della Fiorentina e dell’ambizioso progetto viola. E oltre a Montella c’è Stramaccioni, carriera stroncata da ginocchia ballerine ma talento da vendere in panchina. E il fratello di Pippo Inzaghi, Simone, guida gli Allievi della Lazio: quando Reja minacciò le dimissioni, il suo nome fu uno dei primi a circolare. Invece dovrà attendere ancora la sua chance.

 

Edoardo Cozza