Londra 2012, Montano punge la Pellegrini: “Federica? Un po’ stronzetta”

Londra 2012 – Tempi duri per Federica Pellegrini. La cocente delusione di Londra, a quanto pare, ha fatto saltar fuori un gran numero di detrattori. Dopo il duro attacco di Alice Carpanese (“bassissima statura morale contrapposta ad altissime ed estreme arroganza e sfrontatezza“, le parole della compagna della Pellegrini nella staffetta a Pechino), cui non è mancata l’immediata replica di Federica (“Continua a fare i tuoi esercizi con i bomboli“), oggi è stata la volta di Aldo Montano. In una lunga intervista al settimanale Vanity Fair, lo sciabolatore azzurro ha parlato delle recenti Olimpiadi di Londra e del clima, a suo dire ottimo, che si respirava nel Villaggio olimpico. Con un’unica eccezione: “L’unica un po’ stronzetta era la Pellegrini. Se incontri uno con la tuta del tuo Paese è normale salutarsi, lei invece tirava dritto“.

Schwazer, che tenerezza – Sferrata la stoccata a Federica, Montano ha poi avuto parole di grande sensibilità per Alex Schwazer, il marciatore italiano trovato positivo all’Epo: “Non riesco a essere incazzato con lui, anche se da sportivo dovrei esserlo per primo. Mi ha fatto tenerezza, e mi è sembrato sincero. In un mondo in cui tutti si arrampicano sugli specchi e negano perfino l’evidenza, lui in conferenza stampa, davanti a 50 microfoni, si è letteralmente tirato giù le mutande e ha detto: fatemi quel che volete“. Montano è fidanzato da sei anni con Antonella Mosetti, ma di matrimonio non vuol sentir parlare: “La verità è che sposarmi non mi interessa: non ho grande considerazione per il matrimonio e neanche penso sia garanzia di durata di un rapporto. È solo un contratto che già l’indomani puoi sciogliere. Preferisco convivere nel peccato“.

Pier Francesco Caracciolo