Juventus-Parma, Leonardi non ci sta: “Lichtsteiner, fuorigioco netto”

Juventus-Parma – Il Parma non ci sta. La sconfitta di ieri sera sul campo della Juventus (2-0, reti di Lichtsteiner e Pirlo) non è stata ancora digerita. Nonostante la presenza dei giudici di porta, l’arbitraggio ha lasciato parecchio a desiderare. Anzi, sono stati proprio i nuovi assistenti del direttore di gara a risultare decisivi. In occasione del rigore concesso ai bianconeri poco dopo la mezz’ora, è stato proprio il giudice di porta a vedere il fallo di Mirante su Lichtsteiner: tutto giusto, se non fosse che lo svizzero partiva da una posizione di netto fuorigioco. Sul raddoppio di Pirlo, poi, restano dei dubbi anche dopo aver visto mille replay: Mirante blocca la palla prima o dopo che questa abbia varcato completamente la linea di porta?

Sei ammoniti – Pietro Leonardi, amministratore delegato del Parma, non ha apprezzato. Dopo aver giocato una buona gara (“Rispetto all’anno scorso c’è almeno la soddisfazione di aver giocato a tratti alla pari e non essere partiti sconfitti sin dall’inizio“), la squadra gialloblù è uscito dallo Juventus Stadium a mani vuote: “Non facciamo polemica di nessun tipo e spero che tutti si comportino come noi – la premessa di Leonardi -, però mi chiedo: come può un guardalinee non vedere un fuorigioco lampante come quello di Lichsteiner e invece un giudice di porta non avere nemmeno un dubbio sul gol di Pirlo?“. Episodi a parte, l’ad gialloblù non ha gradito la direzione generale della gara: “Quello che non mi va giù è che abbiamo avuto 6 ammoniti: non mi sembra che abbiamo fatto una guerra“.

Pier Francesco Caracciolo