Siria, Assad: In atto un complotto contro il Paese

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:08

Assad, resistenza contro il complotto – E’ in atto una cospirazione contro la Siria. Così Assad torna a parlare della guerra civile in corso nel Paese dove le forze del regime e i ribelli si stanno scontrando ormai dal marzo scorso. “La nostra nazione – ha detto il presidente Assad, secondo quanto riportato dall’agenzia di stato locale, la Sana – è una delle forze fondamentali della regione e per questo viene presa di mira. Ma continuerà nella sua strategia di resistenza nonostante la cooperazione fra i Paesi occidentali e alcuni stati arabi perché cambi la sua posizione”. Assad appare determinato a non lasciare il potere sventando ogni tentativo di complotto contro la Siria, colpita perché “chiave di volta” di tutta la regione.

109 morti a Daraya in 4 giorni, tra militari, donne e bambini – Intanto il numero delle vittime cresce di ora in ora: Il mese di agosto, non ancora terminato, è  stato per la Siria il più grave a livello di vittime, più di 4mila morti in meno di un mese, che  vanno ad aggiungersi alle circa 24 mila dall’inizio del conflitto siriano, nel marzo dello scorso anno. “Le truppe hanno sferrato feroci attacchi a Daraya e nella parte sudovest di Damasco questa settimana, in quello che gli attivisti hanno definito un nuovo tentativo di sbaragliare la guerriglia nella capitale una volta per tutte”. A dirlo è l’Osservatorio siriano dei diritti umani che denuncia questo ennesimo eccidio. Non solo militari oppositori al regime, ma anche donne e bambini, sono 109 le vittime degli scontri a fuoco negli ultimi 4 giorni a Daraya. Anche gruppi di attivisti locali denunciano la strage civile e temono ulteriori attacchi: “Le forze di sicurezza hanno lanciato una campagna di arresti e i residenti sono preoccupati che possa esserci un nuovo massacro di civili”.

I. F.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!