Quinta Colonna 27 agosto- Come la gente comune affronta la crisi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:23

Quinta Colonna, Paolo Del Debbio- Discreto successo per Quinta Colonna, andato in onda lunedì in prima serata su Rete 4: per la prima puntata condotta da Paolo Del Debbio il programma ha totalizzato 1.454.000 telespettatori e il 7,31% di share. Programma fin dall’inizio sottoposto a diversi cambiamenti, quali il giorno di programmazione, il canale e per ultimo il conduttore, Quinta Colonna ha visto rinnovare anche lo stile di approfondimento dei vari casi, ora più attento all’opinione della gente comune. E’ con il collegamento dalle piazze di Roma, Padova e Verbicaro, in provincia di Cosenza, che parte la prima puntata di Quinta Colonna: è la gente a raccontare la crisi economica che l’Italia sta attraversando, a partire dalle difficoltà che si presentano nella vita quotidiana. Il servizio di Quinta Colonna a tal proposito è emblematico: una telecamera nascosta in un supermercato mostra un considerevole numero di anziani, costretti dalle loro misere pensioni a rubare beni di uso quotidiano, dal cibo alle pastiglie per la dentiera.

Il caso- Simbolo della disperazione di questa generazione è il dramma di Angelo Di Carlo, l’operaio disoccupato di Forlì che si è dato fuoco dinanzi Montecitorio; a soli 54 anni Angelo è morto, dopo 8 giorni di ricovero in ospedale. A parlare in studio è il fratello Ferdinando, che con grande amarezza ha accusato la classe politica italiana e i suoi 30mila euro al mese, nettamente in contrasto con lo stipendio medio degli italiani, ormai sempre più vicini a questi gesti estremi.

R. C.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!