Emilio Fede scende in politica: ‘Vogliamo vivere’ è il suo nuovo partito

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:45

Emilio Fede scende in politica: ‘Vogliamo vivere’ è il suo nuovo partito – “Fondo un movimento di opinione perché ho ascoltato tanta gente che mi incoraggia. L’ex direttore del Tg4 Emilio Fede, coinvolto nel processo Ruby con la pesante accusa di favoreggiamento della prostituzione assieme a Lele Mora e Nicole Minetti, decide di entrare in politica con un suo partito o, come dice lui, “un movimento di opinione”. Il partito, il cui logo è stato depositato a luglio a Como per non dar nell’occhio, si chiama “Vogliamo Vivere” ed è il settimanale l’Espresso in edicola domani a raccontarne la storia. L’idea – si legge – è maturata a inizio estate, ma è stato a ridosso di Ferragosto che è caduto ogni mistero, quando lo storico direttore del Tg4 ha scritto su Twitter: “Vogliamo Vivere… Leggerete sempre più spesso questo slogan”.

‘Berlusconi non ne sa niente” – “Il Pdl rischia di diventare uno spartito stonato. Mi muovo da solo, e ci metto soldi miei. Berlusconi non ne sa niente – assicura Fede – ‘Vogliamo vivere’ riassume il malessere di tanti, sotto il cosiddetto governo tecnico. Il centrodestra non può finire in mano alla Santanché. E di là chi c’é? Beppe Grillo. Io non sono un politico, io ho una storia, sessant’anni di giornalismo, la Rai, l’Africa, le guerre seguite al Tg4. Questa storia due anni fa è stata inquinata, ma non mi faccio intimidire, dichiara il fedelissimo del Cavaliere al settimanale. Fede pensa “a una lista di appoggio nel centrodestra. E mi rivolgo specialmente all’elettorato femminile, mica può andare tutto dalla Santanché, no? ‘Il Giornale’ la vuole vicepremier? Prego. Io faccio da me. Se il movimento sarà accolto bene, Fede si candiderà “al Nord e in Sicilia”. Il programma? Presto detto: “Ci vuole un comitato di esperti veri che affianchi i singoli ministri per un massimo di sei mesi”. La cura Monti per l’Italia, invece,”fallirà”,  sentenzia Fede. Non mi piace il governo tecnico, imposto sopra la testa della gente. Ma chi sono? Manco si capisce quando parlano. E Monti, poi: mi annoia, mi annoia da mo-ri-re, conclude il direttore passato alla politica.

R. E.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!