Disoccupazione, Istat: Mai così male dal 1999. Aumentano anche i precari

Record disoccupazione – La crisi continua a colpire il nostro paese. L’immagine che oggi presenta l’Istat è a dir poco allarmante, soprattutto dal punto di vista della disoccupazione.
Nel secondo trimestre del 2012, comunica l’Istat, la percentuale dei disoccupati è aumentata di più di due punti, arrivando così al 10,5%, il dato peggiore dal 1999.
Numeri record anche per i giovani senza lavoro e per i precari.
Il numero delle persone con contratti a termine, infatti, è arrivato poco sotto le tre milioni di unità.

La zona Euro – E’ allarme disoccupazione in tutta Europa, a luglio la percentuale è arrivata all’11,3%, il livello più alto mai raggiunto. A renderlo noto è l’Eurostat, secondo cui il numero dei disoccupati ha raggiunto ormai le 25 milioni di unità.
I tassi maggiori in Spagna e Grecia, mentre i paesi con meno disoccupati sono Austria, Olanda, Germania e Lussemburgo.

Matteo Oliviero