Calciomercato Napoli, Cavani rinnova fino al 2017


Calciomercato Napoli – Da buon cineasta qual è, Aurelio De Laurentiis ne ha pensata un’altra delle sue: ha indetto una conferenza stampa per annunciare il rinnovo del contratto del calciatore più rappresentativo del Napoli. E così, Edinson Cavani sarà un giocatore del Napoli fino al 2017, data di scadenza del nuovo contratto. E se qualcuno lo vorrà, dovrà sborsare i 63 milioni di euro della clausola rescissoria, roba da matti o quasi. Una cifra simile in Italia non se la può permettere nessuno al giorno d’oggi, mentre Chelsea, Manchester City (da tempo sul Matador) e il Psg potrebbero fare uno sforzo per assicurarsi uno dei migliori centravanti al mondo.

Scherzo De Laurentiis – Cavani e il presidente De Laurentiis sono entrati a braccetto nella sala stampa di Castelvolturno gremita di giornalisti e fotografi. Il numero uno del Napoli ha cercato di spiazzare i presenti: “A volte i matrimoni finiscono e purtroppo Edy vuole andare in Inghilterra nella fredda Manchester, credo che fra tre ore partirà”. Uno scherzo a cui non ha creduto nessuno. “Il contratto di Cavani è stato allungato fino al 2017. Abbiamo messo una clausola rescissoria di 63 milioni netti, per cui se qualche squadra lo vuole, e ce ne sono, si deve presentare con quella cifra. Difendo Cavani con l’amore ed il portafogli, nel senso che ho preferito investire su di lui piuttosto che acquistare un altro giocatore”.

Cavani resta – Ha poi preso la parola il diretto interessato, Edinson Cavani, che ha dato le sue spiegazioni circa la telenovela del rinnovo: “Sono contento, la società ha fatto un grandissimo sforzo nei miei confronti. Per me non è soltanto una questione economica, anche se questo per noi è un lavoro. Io ho scelto di rimanere a Napoli perchè è una delle città più belle al mondo e c’è un calore eccezionale da parte dei tifosi che mi fa rendere al 200% delle mie possibilità. Se poi un giorno arriverà la possibilità di andare altrove, ne parlerò con la società”. Infine una promessa: “Penso solo a vincere per restare nella storia del Napoli. Alzare la Coppa Italia è stato uno stimolo ulteriore. Lotteremo per qualcosa di ancor più importante”.

Miro Santoro