Alfano: Ho insistito perché Berlusconi si ricandidi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:32

In una lunga intervista concessa oggi al Messaggero, il segretario del Pdl, Angelino Alfano, è tornato a parlare di Silvio Berlusconi. E a un’ipotesi di larga coalizione all’indomani delle elezioni della prossima primavera, l’ex Guardasigilli ha sostanzialmente sbarrato la strada: “Noi gareggiamo per vincere”, ha tagliato corto.

In difesa di Napolitano – Nel presunto scontro tra il Colle e la Procura di Palermo (impegnata nelle indagini sulla trattativa Stato-mafia), il segretario del Pdl, Angelino Alfano, ha scelto da che parte stare: “Vedo uno sgangherato e grossolano attacco al presidente della Repubblica che finisce col togliere credibilità a chi lo sferra – ha dichiarato al Messaggero E comunque noi difendiamo l’istituzione e l’uomo che l’ha ben incarnata in questi anni”. 

Una legge difficile – Una vicenda che ha riportato in primo piano il nodo delle intercettazioni sulla cui regolamentazione Alfano è tornato a insistere: “Per bloccare questa legge ogni argomento è buono – ha osservato piccato – perché lo status quo va bene ai pm, ai giornalisti e ai loro editori. E’ per questo che è la legge più difficile da fare – ha rincarato Alfano – perché tiene insieme tre corporazioni ciascuna di una potenza straordinaria la cui somma esprime una forza che è difficile superare”.

Ancora Berlusconi – E sulla possibile ricandidatura di Silvio Berlusconi a premier: “Ho insistito ulteriormente a nome anche di tantissimi che vogliono che il presidente Berlusconi si ricandidi – ha confermato l’ex Guardasigilli – E’ naturale che sulla scelta pesano anche la fatica di questi anni e il livello di pressione e di polemiche che gli sono state sempre riversate addosso. Speriamo che su queste fatiche – ha continuato il segretario del Pdl – prevalgano il suo amore per l’Italia e il senso di responsabilità nei confronti del partito che ha fondato”.

Vittoria in vista – Invitato, infine, a immaginare il quadro che potrebbe assestarsi all’indomani delle elezioni, Alfano ha spiazzato dimostrando di credere poco all’ipotesi della “grande coalizione” ventilata da molti: “Non contempliamo l’ipotesi del pareggio e io auspico e sono convinto che alla fine vinceremo noi con Silvio Berlusconi”, ha affermato.

Maria Saporito

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!