Calciomercato, ufficiale: lo Zenit prende Hulk e Witsel per 80 mln

Doppio colpo di calciomercato per lo Zenit. La notizia, nell’aria da qualche ora, adesso è ufficiale: il club di San Pietroburgo ha ingaggiato l’attaccante brasiliano Hulk e il centrocampista belga Alex Witsel per una cifra di circa 80 milioni di euro. La notizia fa sorridere il tecnico Luciano Spalletti, che da inizio mercato chiedeva qualche rinforzo per competere non solo in Russia, ma anche e soprattutto in Europa. Sorride decisamente meno il Milan, inserito nello stesso girone di Champions League del club russo: il Gruppo C, completato dai belgi dell’Anderlecht e dagli spagnoli del Malaga, resta comunque alla portata di Ambrosini e compagni, ma da ieri sera arrivare al primo posto sarà un po’ più difficile.

Contratti quinquennali – 40 milioni al Porto per Hulk, altri 40 al Benfica per Witsel: entrambi hanno firmato un contratto di 5 anni. Givanildo Vieira de Souza, meglio noto come Hulk, è nato a Campina Grande, in Brasile, il 25 luglio 1986. Attaccante nel giro della Nazionale verdeoro – con cui ha giocato 12 volte mettendo a segno 2 gol – si è imposto all’attenzione dei maggiori club europei con la maglia del Porto, che ha vestito negli ultmi quattro anni: strepitose, in particolare, le ultime due stagioni, caratterizzate da 57 reti in 87 partite giocate tra campionato e coppe. Meno conosciuto, anche per la giovane età, Alex Thomas Witsel, centrocampista belga di origini marocchine. Nato a Liegi il 12 gennaio 1989, ha totalizzato 49 presenze mettendo a segno 5 gol nell’ultima (e unica) stagione al Benfica. Con la maglia della Nazionale, ha collezionato 24 presenze con 5 gol.

Pier Francesco Caracciolo