Nuoro: rapinata sede Equitalia, la terza volta in poco più di un anno

Nuoro: rapinata sede Equitalia, la terza volta in poco più di un anno – Una rapina a mano armata è stata compiuta questa mattina, intorno alle 8, nella sede di Equitalia a Nuoro, in via Aosta. Due persone, armate e con il volto coperto, hanno fatto irruzione nell’agenzia, minacciando gli impiegati, tenuti in ostaggio insieme ad altre due persone presenti in quel momento nel locali. Dopo essersi fatti aprire la cassaforte dal direttore, i banditi sono scappati con un bottino di circa 34 mila euro a bordo di un’auto ritrovata poco dopo dai carabinieri nelle campagne fra Nuoro e Oliena. Dopo la rapina, la terza da giugno 2011, gli uffici sono rimasti chiusi e la rappresentanza sindacale minaccia ora lo stato di agitazione, dopo aver chiesto invano alla società – ha fatto sapere Marco Murgia, segretario provinciale della Uilca e dipendente della sede di Nuoro – provvedimenti a tutela della sicurezza dei lavoratori.

Rapina con ostaggi – Secondo una prima ricostruzione effettuata dai carabinieri, i malviventi hanno tenuto in ostaggio per pochi minuti un impiegato, la cassiera, il direttore dell’ufficio di Equitalia e una persona che lavora nel palazzo. Le due donne sono state colte da malore e sono state trasportate al pronto soccorso. I malviventi sono entrati in azione nei parcheggi sotterranei del palazzo di via Aosta, che Equitalia condivide con un’associazione onlus che fornisce servizi ad anziani e un supermercato. Al loro arrivo hanno puntato la pistola contro una donna che lavora per l’associazione, scambiandola per una dipendente di Equitalia, e con lei in ostaggio hanno atteso la cassiera e il direttore della sede nuorese della società di riscossione.