Superquark, 4 settembre: Insonnia, cause e cure

Superquark, insonnia – Questa sera, alle 21.20 su Rai1, andrà in onda la decima puntata di Superquark. In questo appuntamento si parlerà di insonnia e delle nuove cure, messe a punto dal Laboratorio di Psicofisiologia del sonno dell’Università La Sapienza, dove si studia come curare l’insonnia attraverso la neurostimolazione. Secondo i ricercatori, applicando degli elettrodi su alcune zone specifiche del cranio e veicolando una leggerissima e impercettibile corrente elettrica, ad azione inibitoria o eccitatoria sui circuiti cerebrali, è possibile modulare la capacità di addormentarsi. Sempre sul tema, verrà mandato in onda il servizio di Marco Visalberghi e Barbara Bernardini, intolato ‘Addormentarsi con un click‘.

Gli altri servizi – I rifiuti nello spazio: ormai pezzi di metallo orbitano intorno alla Terra e viaggiano alla pericolosissima velocità di oltre 20mila chilometri orari. Tra le iniziative atte a ridurre i rischi c’è anche un progetto italiano molto originale, in via di sperimentazione.
E ancora: Dove vanno a finire oli usati e batterie esaurite? Si tratta di cose molto inquinanti che se lasciate in giro avvelenerebbero i terreni e le acque. Il riciclaggio di oli e batterie, anzi, rappresenta uno dei modi più efficaci e intelligenti di gestire un problema ambientale guadagnandoci sopra.
Molti dei farmaci che vengono utilizzati per malattie gravi, pregiudicano la fertilità delle giovani donne. Oggi però è diventato possibile asportare, conservare e quindi reimpiantare il tessuto ovarico. Finora la tecnica è stata sperimentata in poche decine di pazienti, ma i risultati sono incoraggianti.
Infine, per la rubrica La Scienza in Cucina la Dottoressa Bernardi parlerà del sale: eliminare la saliera dalla tavola fa sicuramente bene.

G. T.