Home Spettacolo Cinema

Venezia 2012: L’intervallo, la poesia oltre Gomorra

CONDIVIDI

Venezia 2012: L’intervallo, la poesia oltre Gomorra. Il cinema italiano e vivo e non ha perso il gusto della denuncia e della poesia. Ne è la dimostrazione L’intervallo, opera prima del documentarista Leonardo Di Costanzo (L’orchestra di Piazza Vittorio) presentata nella sezione Orizzonti della sessantanovesima mostra del cinema di Venezia. Un film ambientato in terra di Gomorra, che rispetto al capolavoro di Garrone si concentra su una piccola storia, quasi di fuga, per restituire allo spettatore quella sensazione claustofobica e senza speranza che era la cifra principale della pellicola tratta dal romanzo di Saviano. Di Costanzo centra la narrazione sullo strano rapporto tra due adolescenti lasciati soli in una casa abbandonata. Lei, Veronica, si è macchiata di uno sgarro nei confronti del capoclan di zona che deve essere punito; lui, Salvatore è la persona che deve farle da carceriere in attesa che la sentenza contro di lei venga eseguita. Tra i due si sviluppa una sorta di complicità basata sul gioco e sulla fantasia, che riesce a rendere più tollerabile il macabro scenario in cui sono rinchiusi. Una possibilità d’evasione che cerca, disperatamente, di fuggire all’inesorabilità del reale.

Dichiarazioni. Di Costanzo ha precisato il rapporto della sua pellicola con l’attualità criminale “Questo non è un film sulla Camorra, certa essa esiste e anche facendo il film su altri argomenti si sfiora quel mondo. Ma questa non è una storia tratta da un fatto reale, è una storia possibile. L’idea era al limite di raccontare una mentalità camorristica, che determina certi accadimenti. L’idea di raccontare l’interno, di chiudere i personaggi all’interno di uno spazio, era anche di non fermarsi ai fatti, ma di entrare nell’immaginario dei personaggi.

Simone Ranucci

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore