Via libera di Draghi alla Bce per l’acquisto di Bond, in discesa lo spread

Via libera di Draghi alla Bce per l’acquisto di Bond, in discesa lo spread – La Bce acquisterà titoli di Stato sul mercato secondario e l’acquisto sarà illimitato. Ad annunciarlo il presidente dell’Eurotower, Mario Draghi, che ha illustrato la decisione adottata dalla Bce per raffreddare gli spread nella zona euro. Draghi ha aggiunto che la Banca centrale europea deciderà in totale autonomia l’inizio e la fine del programma di acquisto di bond, precisando che il programma si concentrerà sui titoli con scadenze a 1 e 3 anni. Queste misure, ha precisato Draghi, ”non sono state adottate all’unanimità” ma ”con un solo voto contrario”. Il presidente dell’Eurotower ha, dunque, replicato a chi vedeva una ”strategia della lira” nella sua gestione: ”Il voto – ha detto – dimostra che non è solo la lira ma la quasi unanimità del governing council che ha approvato queste misure”. In ogni caso l’intervento della Bce e’ ”strettamente condizionato” al rispetto da parte dei governi degli obiettivi.

Spread in discesa dopo le parole di Draghi – Draghi ha spiegato le ragioni della decisione di intervenire sul mercato secondario: ”Dobbiamo assicurare la trasmissione delle decisioni di politica monetaria in tutta l’area dell’euro”, ha sottolineato. Infine l’ennesima sottolineatura circa l’infondatezza dei timori di alcuni investitori sul futuro della moneta unica, perché ”l’euro – ha detto Draghi – è irreversibile”. Positiva la reazione sul mercato secondario dei titoli di Stato dopo l’annuncio del presidente della Bce. Il differenziale di rendimento tra i titoli di stato decennali italiani a quelli tedeschi è sceso a 385 punti, quasi venti in meno rispetto alla chiusura di ieri. Forte calo anche dello spread tra i Bonos spagnoli e il Bund, sceso di 33 punti a quota 460 punti.