Calciomercato Siena, Cosmi: “Volevo Toni, Guidetti non serviva”

Serse Cosmi fa il punto su calciomercato del Siena. Il tecnico umbro, arrivato quest’anno sulla panchina toscana dopo l’ottima (ma sfortunata) parentesi di Lecce, sta incontrando qualche difficoltà in più del previsto: la Robur, partita dal -6 in classifica, finora ha conquistato un solo punticino, in casa contro il Torino. Forse dal mercato sarebbe servito qualche giocatore in più: “Abbiamo provato a prendere Toni, ma poi ha preferito Firenze“, ammette Cosmi ai microfoni di Sky. Diverso il discorso per il giovane John Guidetti: “Non serviva: sarebbe stato disponibile solo a novembre, ma per allora il nostro grande acquisto sarà Larrondo“. Arrivare a Bendtner, poi, è stato impossibile dopo l’inserimento della Juventus: “Sono curioso di vedere quale sarà il suo impatto nel calcio italiano: a Siena avrebbe fatto benissimo“.

I problemi di Muriel – L’anno scorso, a Siena, c’era un altro grande attaccante, quel Mattia Destro che ora è passato alla Roma. Da questo punto di vista Cosmi non ha rimpianti: “I giocatori bravi devono giocare in squadre importanti. E’ stato un valore enorme per il Siena la passata stagione. Sono contento per Mattia, ragazzo serio e in linea con le logiche di un 21enne, a Roma farà bene a prescindere da Zeman“. Nella sua parentesi leccese, Cosmi ha avuto la possibilità di allenare Muriel, che ora all’Udinese sembra avere qualche problema di peso: “Ho cercato anche io di limitare le sue frequentazioni gastronomiche: a Udine pensavo avesse risolto questo vizio, invece Guidolin ha gli stessi problemi miei. L’ho visto mangiare prima degli allenamenti: è un suo problema, ma se lo vogliono cedere io me lo riprendo subito“.

P. F. C.