Edelfa Chiara Masciotta e Roberto Cenci: la fine di un amore

Fine della storia – La storia d’amore tra Roberto Cenci e l’ex Miss Italia 2005 Edelfa Chiara Masciotta è finita. A renderlo noto Cenci stesso in un’intervista a Chi dove afferma Io e Chiara ci stiamo lasciando. Un amore durato 4 anni, coronato dalla nascita del piccolo Andrea, che oggi ha 2 anni. Lo scorso aprile li abbiamo visti a Formentera, sembravano felici e innamorati, ma probabilmente qualcosa bolliva in pentola. Dopo Paola e Rossella Brescia, arriva l’ennesimo fallimento di vita coniugale per Cenci.

L’intervista – Cenci parla della separazione al settimanale Chi e afferma: L’amore inizia e l’amore finisce. Succede continuamente, anche nel nostro caso. Vabbè, non si mette mai in conto, soprattutto se fai un figlio. Ma succede. Due età diverse e due consapevolezze diverse portano ad avere anche idee diverse“. Quel che il regista precisa con convinzione è la volontà da parte di entrambi di proteggere il piccolo Andrea, motivo per cui hanno deciso di parlare della separazione, evitando al bambino malelingue e pedinamenti dei giornalisti. “C’è da proteggere un bimbo piccolo. Strepitosamente bello e teneroha affermato Cenci.

I motivi – Cenci ammette che, in parte, il motivo della rottura del rapporto è dovuto alle sue continue assenze per motivi di lavoro. Chiara, invece, si è trasferita a Roma per stare con lui ma non è mai riuscita ad ambientarsi, ad integrarsi, e ha sempre nutrito il desiderio di tornare a Torino, sua città natale.  “Non le rimprovero niente, non sono cose che calcoli. Non è che abbiamo pensato” il 15 giugno 2012 ci diciamo che è finita. Non va così.. Va che a un certo punto scatta un po’ di abitudine a non stare insieme, a non vedersi, a non sentirsi, a non fare. Va che a un certo punto si smette di ridere. E conclude:  Queste vacanze insieme sono state un tentativo estremo. Ma alla fine la decisione è stata questa e difficilmente si torna indietro. Non ci sono attriti, litigate, urla o bicchieri rotti. C’è la consapevolezza reciproca di essere arrivati alla fine di un percorso, al capolinea, Tutto qua”.

Michela Santini