Roma: baby gang picchia e rapina immigrato su un bus

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:58

Baby gang picchia e rapina un immigrato – Un immigrato di origine ecuadoregna è stato aggredito, picchiato e poi rapinato da una baby gang, ieri sera nella zona del Tiburtino, a Ponte Mammolo, al capolinea dell’autobus 404 dell’Atac. La gang, formata da una quindicina di ragazzini, tutti tra i 14 e i 16 anni, intorno alle 21 è salita sull’autobus che si trovava fermo al capolinea ed ha cominciato a rivolgere insulti alla volta dell’uomo, un 47enne originario dell’Ecuador, ordinandogli di scendere dal mezzo e rivolgendo frasi razziste.

L’aggressione e la rapina ad danni dell’uomo – Fatto scendere con forza dall’autobus, l’uomo è stato accerchiato da alcuni componenti della baby gang che hanno cominciato a prenderlo a calci e pugni, facendolo finire accasciato sull’asfalto. L’uomo è stato successivamente privato del suo portafogli.

La denuncia e il fermo per 6 ragazzini della baby gang – La denuncia è scattata subito dopo la chiamata di alcuni testimoni dell’accaduto. Anche gli autisti, fermi al capolinea di Ponte Mammolo, che hanno assistito alla scena, sono stati ascoltati dagli uomini dei Carabinieri giunti sul luogo dell’aggressione. Gli uomini delle forze armate, giunti sul luogo, sono riusciti a bloccare sei ragazzini, che facevano parte della baby gang che ha picchiato e rapinato l’uomo di origine ecuadoregna. Si tratta di ragazzi di età compresa fra i 14 e i 16 anni che dopo essere stati portati in caserma e denunciati per rapina e lesioni sono stati affidati ad un centro per minorenni. Ascoltati dagli inquirenti, i sei ragazzini si sono chiusi nel loro mutismo e nella loro omertà. Alcuni di loro hanno dei precedenti penali per furto e aggressione. I Carabinieri sono alla ricerca degli altri 9 ragazzini che mancano per completare la baby gang.

Maria Rosa Tamborrino

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!