Russia: nuovo video delle Pussy Riot, fuoco a un’immagine di Putin

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:24

Russia: nuovo video delle Pussy Riot, fuoco a un’immagine di Putin – Le Pussy Riot, l’ormai celebre gruppo di dissidenti  condannate a due anni di carcere con l’accusa di teppismo motivato da odio religioso dopo una ‘messa-concerto’ di protesta tenuta nella cattedrale di Mosca, hanno diffuso un video in cui danno fuoco a un’immagine di Vladimir Putin e ringraziano Madonna, i Red Hot Chili Peppers, Bjork e tutti gli altri cantanti e artisti che nei mesi scorsi hanno espresso il loro sostegno nei confronti delle tre esponenti del collettivo condannate. Nelle immagini, diramate ancora una volta sul web, le tre ragazze con il passamontagna colorato scalano un edificio abbandonato, intonando slogan a favore della libertà di espressione e dichiarandosi femministe.

Solo ieri l’affondo di Putin – Proprio ieri il presidente russo, Vladimir Putin, aveva deplorato il comportamento delle Pussy Riot, sostenendo che lo Stato ha l’obbligo di proteggere i sentimenti dei credenti. “Prima sono state nella chiesa Elokhovskaya dove hanno dato vita a un vero e proprio sabba, poi sono state in un’altra chiesa, per dedicarsi a un altro sabba. Lo Stato ha l’obbligo di proteggere i sentimenti dei fedeli” ha detto il presidente russo in un’intervista al canale Tv Russia Today. Nei giorni scorsi, Mtv News aveva chiesto alle Pussy Riot di rispondere ai messaggi in loro sostegno da parte dei musicisti di tutto il mondo durante il processo contro Nadezhda Tolonnikova, Maria Aluokhina e Yekaterina Samutevich, le tre componenti della punk band condannate a due anni di lavori forzati per aver cantato e suonato incappucciate una ‘preghiera punk’ dal titolo “Madre di Dio, liberaci da Putin!” nella cattedrale del Cristo Salvatore di Mosca.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!