Sciopero Lufthansa: cancellati la metà dei voli previsti

Sciopero Lufthansa – Il venerdì nero di Lufthansa non è poi così nero secondo i vertici della compagnia che fanno sapere che almeno la metà dei 1.800 voli giornalieri sarà effettuata. Certo, si tratta pur sempre di un consistente disservizio, ma se si considera che fino a ieri sera i voli cancellati sarebbero dovuti essere 1200 allora si capisce come i 900 garantiti siano per certi versi un successo. Klaus Walther, portavoce della compagnia, parla comunque di oggi come una giornata amara, ma precisa: “Siamo ottimisti di riuscire ad effettuare oggi oltre la metà dei 1800 voli previsti“. Lo sciopero in Germania continua, anche se pare che il sindacato degli assistenti di volo sia pronto già da oggi a riaprire il negoziato.

Nessuna conferma – La posizione della compagnia tedesca è interlocutoria: nessuno conferma la volontà da parte di Lufthansa di voler sedersi al tavolo del negoziato. Un altro rappresentante della compagnia tedesca ha tagliato corto dicendo che ci sono stati contatti e ce ne saranno ancora; ma allo stato attuale delle cose tutto resta fermo così com’è. E nel frattempo esplode la rabbia ed il disagio dei passeggeri rimasti a terra: un volo su due infatti è stato cancellato. Sono circa 100.000 i viaggiatori interessati dalla protesta di 24 ore degli assistenti di volo, mentre pare che abbiano aderito allo sciopero i due terzi dei 18.000 lavoratori della compagnia tedesca.

Rosario Amico