Grillo: Possibile intervista concordata. Favia: Che fai, mi cacci?

Intervista concordata? – Non tendono a placarsi le polemiche tra Favia e il Movimento 5 stelle, dopo il fuori onda trasmesso a Piazza Pulita su La7.
Nel blog di Beppe Grillo, infatti, si parla di una possibile intervista concordata tra il giornalista e il consigliere regionale Giovanni Favia.
Maurizio Ottomano, redattore freelance, scrive nel blog di Grillo: “La fine del  mandato, prossima per Favia che è già alla seconda legislatura e quindi non più candidabile nel M5S, potrebbe essere il movente di questa intervista concordata e il “do ut des” per il passaggio ad altra formazione politica, probabilmente il PD o affini. Favia non è uno sprovveduto”.
E ancora: “Anche noi avremo i nostri Scilipoti” ha detto Beppe Grillo pochi giorni fa, alla festa dei Cinque Stelle a Brescia. Una sorta di sillogismo per un tradimento politico di cui forse sapeva l’esistenza, ma non i termini precisi. Qualcosa era trapelato sicuramente. Meno comprensibile invece che il neo-dissidente del Movimento, giunto in pesante ritardo alla festa, non sia stato incalzato dalle telecamere di LA7 né sia stato tentato nulla di rilevante per l’informazione, come il metterlo a confronto diretto con Grillo, alla luce del fatto che la trasmissione aveva sul campo proprio lo stesso inviato che sapeva di aver raggiunto lo scoop due mesi prima“.

La replica di Favia –Non ho nessuna intenzione di andare nel Pd, il M5s è sempre stata ed è la mia casa“, risponde Giovanni Favia su facebook.
E poi cita Gianfranco Fini e il botta e risposta con l’allora presidente Berlusconi: “Che fai, mi cacci?”.

Matteo Oliviero