Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca Lamezia Terme: bomba in pizzeria

Lamezia Terme: bomba in pizzeria

Un ordigno è stato fatto esplodere davanti alla pizzeria di proprietà della sorella di Angelo Torcasio, un collaboratore di giustizia che, con le sue dichiarazioni, ha permesso alle forze dell’ordine di catturare molti esponenti della famiglia di ‘ndrangheta Gianpà, attiva nella zona di Lamezia Terme. Era già da diversi mesi che i familiari del pentito ricevevano minacce e intimidazioni, come anche i parenti di altri collaboratori di giustizia della zona, minacce che sono diventate realtà.

La bomba, piazzata davanti all’ingresso della pizzeria da asporto che si trova nei pressi di piazza Mercato, tra via Primo Maggio e via Crocifisso, è stata fatta esplodere all’alba di questa mattina. Nell’esplosione è rimasta danneggiata un’auto parcheggiata di fronte al negozio e alcune abitazioni limitrofe, oltre ovviamente alla pizzeria. Le indagini relative all’episodio sono state affidate ai carabinieri.

In particolare gli inquirenti cercano di comprendere quanto l’esplosione di questa mattina sia legata alle altre bombe posizionate nel mese di luglio, anche in quel caso ai danni di familiari e parenti dei pentiti e se possono essere riconducibili alla famiglia più danneggiata dalle dichiarazioni di Torcasio. Le rivelazioni rilasciate dal pentito avevano consentito l’avvio delle operazioni denominate Medusa, Minerva e Medea, che avevano inferto durissimi colpi alla famiglia Giampà, e alle sue attività criminali, giustificando quindi reazioni tanto violente quanto dimostrative e intimidatorie, volte a interrompere la collaborazione con la giustizia.

Marta Lock