Naufragio Lampedusa: ricerche ancora senza esito

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:38

Naufragio Lampedusa, dispersi – Purtroppo a più di due giorni di distanza dal dramma che si è vissuto a largo di Lampedusa ancora nessuna notizia dei dispersi. Ogni minuto che passa si affievoliscono le speranze di trovare in vita qualcuno e, sebbene gli sforzi della Capitaneria di Porto di Lampedusa fossero stati massicci, ad oggi il numero dei dispersi non cambia, rimangono 78. Si fa strada intanto l’ipotesi che la versione fornita da alcuni dei 56 tunisini salvati possa essere falsa e che i migranti siano stati abbandonati dagli scafisti (poi allontanatisi) vicino alla scogliera.

Perlustrare la zona – Nonostante il numero di mezzi e uomini messi a disposizione le ricerche hanno prodotto soltanto il ritrovamento di un altro cadavere e nient’altro. Eppure, sembra che difficilmente il cadavere della donna ripescato a Capo Grecale possa essere stato trasportato lì dalle correnti del tratto di mare dove si dice sia avvenuto il naufragio. Nessuna traccia poi del natante affondato. I dettagli di questo naufragio stanno assumendo i contorni del giallo e dell’intrigo internazionale: le dichiarazioni contraddittorie dei testimoni non combaciano con ciò che è stato rinvenuto nel tratto di mare indicato, ovvero qualche cappellino, giubbotto e nient’altro. Riprende a farsi strada l’ipotesi di una nave madre: i tunisini, una volta a terra, potrebbero aver mentito per paura di ritorsioni.

Rosario Amico