Tornado a New York, danni a Brooklyn e Queens

Tornado a New York – Un tornado si è abbattuto ieri sera a New York provocando ingenti danni e lasciando centinaia di persone senza luce. Alberi sradicati, auto capovolte e tetti scoperchiati sono soltanto alcuni dei danni provocati dal passaggio del tornado che ha interessato soprattutto i quartieri di Brooklyn e Quuens: trattandosi di zone densamente popolate, il rischio è stato e rimane sempre molto alto. Il passaggio del ciclone sembra interessare però anche altre aree del nordest degli Stati Uniti, compresa la capitale Washington, dove sono peggiorate improvvisamente le condizioni meteo: si è alzato un forte vento e si sono scatenati temporali.

Allarme diffuso – Lo stato di allerta riguarda per il momento 12 contee dello Stato di New York, 5 in New Jersey, 3 in Connecticut e l’area di Washington Dc. A New York sono rimaste senza luce circa 300 persone e le autorità cittadine si affrettano ad avvisare la popolazione a prendere tutte le precauzioni del caso. La priorità dei soccorsi in questo momento è servire le zone colpite dal passaggio del tornado ma anche avvisare le popolazioni che presto saranno toccate dal passaggio della stessa tormenta. Le previsioni del tempo infatti non sono incoraggianti: “Venti molto forti e pioggia battente potrebbero essere un pericolo e causare altri seri danni“, dice la tv, mentre intanto forti disagi si registrano negli aeroporti con voli cancellati e ritardi.

Rosario Amico