Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Montagna: base jumper morto in Trentino

CONDIVIDI

Nuova tragedia della montagna in Trentino, dove un base jumper neozelandese di 20 anni, ha perso la vita precipitando nel vuoto nei pressi del Becco dell’Aquila, a pochi chilometri da Trento. Il giovane, che si trovava in vacanza nelle montagne della zona di Dro da circa un mese, si lanciava ogni giorno dallo stesso punto per effettuare il volo radente di 1.100 metri e atterrare poi nel prato sottostante.

Il base jumping è uno sport estremo che consiste nel lanciarsi nel vuoto indossando una tuta alare che rallenta la caduta verso terra, e conta molti appassionati in tutto il mondo: solo nella zona del Becco dell’Aquila diverse decine di loro effettuava il lancio giornaliero. Qualcosa però oggi è andato storto per il 20enne neozelandese. Dopo essere giunto a circa tre quarti del percorso, il giovane ha toccato il ghiaione, che potrebbe avergli lacerato una parte della tuta, rendendo quindi necessaria l’apertura del paracadute.

Purtroppo però in quel momento si trovava troppo vicino alla roccia e, proprio mentre scendeva alla velocità massima, circa 200 chilometri l’ora, ha battuto violentemente contro il costone della montagna perdendo i sensi e precipitando inerme verso terra. Le persone presenti nella zona ad osservare i voli degli appassionati con il binocolo, hanno avvisato il 118 non appena si sono resi conto di quanto fosse successo, ma purtroppo per il ragazzo non c’è stato niente da fare.

Marta Lock

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram