Under 21, Italia-Irlanda 2-4: azzurrini travolti in casa


Under 21 – Non si chiude nel migliore dei modi l’avventura dell’Under 21 nel girone di qualificazione agli Europei 2013. Con il primo posto già in tasca, gli azzurrini di Devis Mangia si rilassano troppo e – nonostante la superiorità numerica – si lasciano travolgere in casa dall’Irlanda (2-4), trascinata da uno scatenato Dolan, autore di una doppietta. Gli irlandesi sono meglio disposti in campo e al 23’ passano in vantaggio con un delizioso pallonetto di Murray che supera in uscita Perin. L’Italia reagisce e al 35’ pareggia con capitan Caldirola che insacca di testa su azione da calcio d’angolo. Appena un minuto dopo, Immobile si procura un rigore, causando tra l’altro l’espulsione di Williams. L’attaccante del Genoa, però, si fa parare il penalty.

Blackout Italia – Nonostante l’inferiorità numerica, gli ospiti sono più efficaci dei nostri e tra il 12’ e il 13’ del secondo tempo piazzano l’uno-due che indirizza la partita: prima con Murray che sfrutta un buco centrale della difesa azzurra e poi con Henderson che si inventa un gol-capolavoro dalla lunga distanza. Dopo il blackout degli uomini di Mangia, arriva quello vero e proprio: infatti, salta anche l’impianto di illuminazione dello stadio di Casarano e la gara è sospesa per 35 minuti. Alla ripresa del gioco, l’Italia ci prova e costringe il portiere avversario a intervenire due volte al 29’. Ma appena un minuto dopo, Doran supera in velocità Masi, si presenta solo davanti a Perin e lo batte con un tocco sotto: è 4-1 Irlanda. Il finale è ancora più convulso: gli ospiti restano addirittura in nove, c’è un nuovo blackout di 15 minuti e all’ennesima ripresa del gioco El Shaarawy trova un inutile gol in mischia che chiude una serata da dimenticare al più presto, in attesa del sorteggio per i playoff di venerdì prossimo.

Miro Santoro