Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca Esecuzione nel pieno centro di Milano: uccisa coppia e ferita bambina

Esecuzione nel pieno centro di Milano: uccisa coppia e ferita bambina

Milano – Strage in pieno centro ieri sera a Milano. Verso le 20:00 di sera, in via Muratori, una strada piena di locali, affollata e molto vicina al centro della città, è avvenuta una sparatoria. Le vittime sono l’imprenditore Massimiliano Spelta e la sua compagna Carolina Ortiz Paiano. Spelta era un commerciante di integratori alimentari incensurato di 43 anni, la compagna era una dominicana di 21 anni, anche lei incensurata. Ancora ignoti i motivi dell’esecuzione pubblica. Due killer dal volto coperto avrebbero sparato alla coppia che passeggiava con la figlioletta di due anni nel centro di Milano. Fortunatamente la piccola, protetta dalle braccia della madre, è sopravvissuta alla sparatoria.

Gli eventi – Secondo le testimonianze dei passanti che hanno assistito all’agguato, due uomini con il volto coperto dal casco integrale sono arrivati con uno scooter poco dopo le 20. Dei due, un uomo è sceso dallo scooter e ha fatto fuoco, per poi scappare con il suo complice. Spelta ha ricevuto 3 colpi d’arma da fuoco, morendo all’istante, la moglie invece è stata colpita da un proiettile alla testa e ricoverata in coma al Policlinico, dove poi è deceduta. La piccola ha riportato solo delle contusioni che si è provocata cadendo dalle braccia della madre. Ricoverata alla clinica pediatrica De Marchi, la bambina fortunatamente non riporta ferite gravi e si riprenderà presto.

 Le indagini – Le indagini sul caso sono coordinate dal pm di turno Elio Ramondini. La sezione omicidi della squadra mobile di Milano sta cercando di ricostruire la vita di Massimiliano Spelta e della moglie. L’eseczuione pubblica della coppia ha sconvolto tutta Milano: si trattava di una zona centrale, poco lontana da Porta Romana, piena di famiglie e di ristoranti. Molti abitanti sono scesi in strada dopo aver sentito gli spari. «Mai successo nulla del genere, è una zona tranquilla» ha testimoniato qualcuno.«Questa sparatoria è il risultato dell’abbassamento del livello di guardia sulla sicurezza a Milano da parte della giunta Pisapia», ha detto Riccardo De Corato, capogruppo del Pdl in Comune, accusando il sindaco di Milano Giuliano Pisapia. «Chiederemo che venga fissata una riunione dei capigruppo sulla sicurezza a Milano per settimana prossima, oltre a sollevare il problema nella seduta del consiglio di giovedì».

Michela Santini