Giappone: ministro si suicida dopo pubblicazione relazione extraconiugale

Giappone: ministro si suicida dopo pubblicazione relazione extraconiugale – Il ministro giapponese dei Servizi finanziari, il 73enne Tadahiro Matsushita, si è tolto la vita ieri, due giorni prima della pubblicazione su una rivista scandalistica di uno scoop circa una sua presunta relazione extraconiugale. Secondo la stampa nipponica, il ministro si è impiccato nella sua abitazione di Tokyo. Non lontano dal corpo sono state trovate delle lettere indirizzate a sua moglie, al primo ministro Yoshihiko Noda e ad alcuni ministri. Un collaboratore del settimanale ‘Shukan Shincho’ ha confermato all’agenzia stampa Afp che la rivista pubblicherà mercoledì un articolo su uno “scandalo” che vede coinvolto il suicida Tadahiro Matsushita “in relazione a una donna”.

L’incredulità del premier Noda – Intanto, i colleghi di governo hanno reso omaggio all’ex ministro nipponico dei Servizi finanziari, ricordando un “uomo politico agguerrito che lavorava molto bene”, secondo le parole del ministro delle Finanze Jun Azumi, che assumerà ad interim l’incarico rimasto vuoto in seguito alla scomparsa di Matsushita. Il Ministro suicida era al suo quinto mandato parlamentare ed era stato nominato a giugno in un rimpasto di governo.  Il premier Yoshihiko Noda ha riferito di “non riuscire a trovare le parole” sulla vicenda. “Sono molto sorpreso dalla triste notizia, mi ha sempre incoraggiato nei momenti difficili”, ha detto Noda ai tg della sera, prima di lasciare ieri il suo ufficio per recarsi in ospedale dove è stata dichiarata la morte di Matsushita. Secondo l’Agenzia per i servizi finanziari, il Ministro avrebbe dovuto presentarsi al lavoro nel pomeriggio, ma con una improvvisa telefonata ha cancellato ogni programma.