Piacenza: gemelline appena nate costrette a vivere in macchina. Arrestato il padre

Arrestato il padre delle due gemelline – È stato arrestato questa mattina dai carabinieri di Piacenza il giovane crotonese, Stefano Morellato, padre delle due gemelline di appena tre mesi, che costringeva la propria famiglia, la moglie e le figliolette, a vivere a bordo di un’auto. L’accusa per l’uomo è quella di estorsione, furto, sostituzione di persona e possesso di distintivi contraffatti.

Dall’intervista su Pomeriggio 5 all’arresto – L’uomo solo pochi giorni fa era finito sui media nazionale grazie ad un’intervista fatta nel programma pomeridiano di Canale 5 condotto da Barbara D’Urso, Pomeriggio 5. La sua storia aveva commosso l’Italia intera: l’uomo aveva raccontato di vivere nella sua auto con tutta la sua famiglia perché senza lavoro e non poteva permettersi una casa. Subito dopo l’intervista c’era stato l’intervento del Comune di Piacenza e della Questura che aveva sistemato la donna con le sue due bambine di soli tre mesi in una struttura protetta, mentre molte erano state le offerte di lavoro che erano pervenute all’uomo.

La scoperta delle truffe – Gli uomini del nucleo dei Carabinieri di Piacenza hanno indagato sulla storia raccontata dal 38enne originario del crotonese. Andando nello specifico nei racconti, i carabinieri hanno scoperto delle incongruenze che hanno portato all’arresto dell’uomo, Stefano Morellato, ammanettando anche due suoi complici piacentini di 29 e 42 anni che, assieme all’uomo, avevano compiuto alcune estorsioni. I tre, con pistole giocattolo e falsi tesserini dell’Arma fermava le persone e, inventando reati, chiedeva di chiudere la vicenda pagando direttamente. Proprio quelle pistole sono state trovate nel passeggino che ospitava le due gemelline.

Maria Rosa Tamborrino