Calciomercato, Jovetic: “La Juve mi voleva, ma vincerò a Firenze”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:50

E’ stata una lunga estate di calciomercato, ma alla fine Stevan Jovetic ha deciso di restare alla Fiorentina. I corteggiamenti provenienti da Torino lo hanno lusingato, e molto, ma il talento montenegrino non poteva abbandonare la maglia viola prima di riportarla in alto: “Sì, è vero, la Juve mi voleva, mi ha cercato con grandissima insistenza, ma ho scelto Firenze perchè amo questa città e questa squadra: non me andrò finché la Fiorentina non sarà tornata ai livelli che le competono“. Nella testa di Jovetic, dunque, c’è solo la maglia viola. Almeno per quest’anno: “Come ha detto Della Valle, ci aggiorneremo a fine stagione per capire quali saranno le prospettive. Mi ha detto lui di prendermi ancora un anno di riflessione dando il massimo qui: in estate vedremo“.

Anche il City – Jovetic non è affatto pentito della scelta di restare a Firenze, ma non può non ammettere che la possibilità di andare alla Juventus lo ha stuzzicato: “Farci un pensiero è normale quando ti senti fare certi discorsi – confessa il montenegrino –: la possibilità di giocare la Champions League, la stima di tutto l’ambiente, il fatto di essere al centro di un progetto tecnico. Ma per quello non c’era bisogno di andare fino a Torino, lo sono già qui“. I baicnoneri non sono stati gli unici a cercarlo, anche il Manchester City ha bussato alla porta dei Della Valle: “Ho fermato io la trattativa. Quando dall’Inghilterra si sono fatti avanti con forza io avevo già deciso di restare a Firenze“. Già, perché Jovetic deve prima portare ai vertici la Fiorentina: “L’obiettivo, come è già stato detto, è il ritorno in Europa. Sono rimasto per questo“.

P. F. C.