Palermo, Miccoli: “Ciclo finito, i tifosi vogliono chiarezza”

Palermo, Miccoli – E’ un Fabrizio Miccoli che parla da capitano quello che emerge dalle pagine de La Repubblica, che ieri ha pubblicato un’intervista all’attaccante rosanero. Prima di tutto un’analisi sul mercato del Palermo: “Prima il Palermo era forte, aveva esperienza, aveva giovani forti, puntavamo ad altri traguardi e dopo l’ottavo posto magari avevamo fallito. I cicli purtroppo finiscono, la società comunque sta investendo, noi dobbiamo andare avanti e cerchiamo di salvarci, senza girarci intorno. Non siamo nè da 5°, nè da 10° nè da 20° posto. Dobbiamo sicuramente salvarci e domenica dopo domenica fare punti importanti per il nostro traguardo. Io vivo qui ormai da 6 anni, le persone, i tifosi palermitani vogliono chiarezza“.

Ridimensionamento – Il capitano palermitano continua: “Ho parlato con Zamparini? No, ma la mia non è una critica alla società. Il ridimensionamento ci sta per tutti, anche Inter e Milan hanno ceduto tanto e quest’anno non hanno speso tantissimo quindi figuriamoci se non può farlo il Palermo. L’unica critica, se così può chiamarsi, è che ad esempio si è parlato dell’Udinese che ha perso 2 partite come noi. Però l’Udinese parla sempre di salvezza, mai di arrivare quinta in campionato. La salvezza la raggiunge sempre, e poi arriva in Europa…“. Parole chiare quello di Miccoli, che hanno un sapore amaro.

Alberto Ducci