Roma, Zeman contro Abete: “E’ un nemico del calcio”

Roma, Zeman contro Abete. Le frecciatine di Zeman stavolta hanno colpito Giancarlo Abete, il presidente della Figc. Alla domanda “Con quale nemico andrebbe a cena?” fattagli dal magazine del Corriere della Sera “Sette”, il tecnico boemo ha risposto facendo il nome del numero uno della Federcalcio, dicendo “Abete non è nemico mio. È nemico del calcio”. Un calcio che in Italia secondo Zeman mostra “qualche miglioramento”, dovuto alla “paura d’essere scoperti”. Ecco perché l’allenatore boemo ha concluso il suo intervento sull’intera vicenda con queste parole “Servono più esempi positivi. Bisogna vincere dimostrandosi superiori sul campo, e non fuori dal campo”.

In mattinata protagonista indiretto in radio – Zeman oggi è finito comunque al centro della cronaca anche in maniera indiretta. Nel corso della trasmissione radiofonica “Chiambretti ore 10” di Radio2 Rai, c’è stata una telefonata scherzo tra un imitatore del tecnico della Roma e Vialli, l’ex-giocatore della Juve che poche ore fa aveva etichettato Zeman come un parac…, che fa le battaglie che gli convengono. Il finto Zeman, interpretato dall’imitatore Gianfranco Butinar, ha dato vita ad un siparietto con un Vialli dapprima imbarazzato, e poi via via spiazzato, che s’è concluso quando Chiambretti ha svelato all’ex-Juve che era tutto uno scherzo.

Simone Lo Iacono