Libano, il premier Miqati: Storica visita di Benedetto XVI

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:16

Libano, il premier Miqati: Storica visita di Benedetto XVI – “Una visita storica”: così il primo ministro libanese, Najib Miqati, definisce il prossimo viaggio di Benedetto XVI in Libano, dove il pontefice si tratterrà per tre giorni per annunciare una esortazione apostolica ai cristiani del Medio Oriente. “Sua Santità ha scelto il nostro Paese per annunciare la sua esortazione apostolica poiché è convinto del ruolo del Libano nella regione in cui si trova e nel resto del mondo, afferma Miqati, raggiunto in esclusiva da Aki-Adnkronos International. Il Libano, continua il premier, “è stato e resterà un punto di incontro e di interazione tra le civiltà e le culture e un modello luminoso di convivenza tra musulmani e cristiani”. La visita del papa, “anche se geograficamente si svolge in Libano”, è una sorta di “viaggio di ricognizione” in tutti quei “Paesi del Medio Oriente in cui la popolazione soffre grandi tormenti a causa degli eventi cui si assiste e che hanno portato all’emigrazione di alcune loro componenti”, spiega Miqati.

‘La visita di un messaggero di pace’ – “Tutti i libanesi cristiani e musulmani attendono l’arrivo del Papa venerdì, fiduciosi che questa visita farà del bene e sarà l’inizio di una vera collaborazione tra i popoli di tutti i Paesi mediorientali ai quali Benedetto XVI indirizza la sua esortazione, che darà loro speranza in un futuro migliore”, sottolinea Miqati, ribadendo che “solo una pace giusta, duratura e totale è la via per la stabilità e la sicurezza”. Quella di Benedetto XVI – il primo ministro libanese ne è convinto – sarà, insomma, “la visita di un messaggero di pace che sa quanto soffre questa regione”.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!