Scontro tra Camusso e Monti sullo Statuto dei lavoratori

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:21

Monti contro lo Statuto – Durissimo scontro stamane tra Mario Monti e il leader della Cgil, Susanna Camusso a proposito dello Statuto dei lavoratori.
Il premier infatti, parlando in videoconferenza con l’università Roma Tre, ha definito fondamentale lo Statuto dei lavoratori, ma spesso ha comportato una minore creazioni di posti di lavoro: “Certe disposizioni dello Statuto dei lavoratori ispirate all’intento nobile di difendere i lavoratori hanno determinato insufficiente creazione di posti di lavoro”.
E ancora: “Alcuni dei danni maggiori arrecati al Paese sono derivati dalla speranza di fare bene anche dal punto di vista etico, civile e sociale, ma con decisioni politiche che spesso non erano caratterizzate da pragmatismo e valutazione degli effetti”.

La replica di Camusso – Alle parole del premier risponde da Salerno, il leader della Cgil, Susanna Camusso, che attacca duramente il governo, incapace di risolvere i problemi dettati dalla crisi: “Le parole del premier Mario Monti sullo Statuto dei lavoratori dimostrano che questo governo non ha un’idea di cosa fare per la crescita e lo sviluppo del Paese, un film già visto, il peggiore liberismo”.

Matteo Oliviero