Rally, paura per Kubica: uscita di pista nel Trofeo Asfalto


Rally – Paura per Robert Kubica alla sua seconda uscita in gara, venti mesi dopo il terribile incidente che rischiò di fargli perdere la mano. Il pilota polacco è uscito fuoristrada durante lo shake down (una sorta di test) del Trofeo Asfalto, in corso a San Martino di Castrozza. Per fortuna, Kubica non ha riportato nessuna conseguenza, così come la sua Subaru Impreza Wrc, ma c’è stato solo tanto spavento per lui e per i presenti. L’ex pilota di Formula 1 è tornato alle gare domenica scorsa e ha subito vinto la prova di rally a Biella. Stasera, si cimenterà invece nella prova spettacolo di San Martino, gara inserita nel Trofeo Rally Asfalto. Con Kubica, saranno protagoniste anche le due Ford di Porro e Fontana.

L’incidente di Andora – Era il 6 febbraio 2011 quando Robert Kubica andò a sbattere con la sua Skoda Fabia contro il muro di una chiesetta nel corso della prima prova speciale del 2° rally Ronde di Andora, in provincia di Savona. Il pilota polacco venne sottoposto a un lungo intervento, durato più di sette ore, per salvargli le mani. Kubica rischiò seriamente di subire una doppia amputazione: in particolare si temeva per la mano destra. Per fortuna, tutto è andato per il meglio. E ora, dopo una lunga riabilitazione, è tornato a gareggiare. E a vincere.

M. S.