Turchia, celebrato il primo matrimonio via Twitter

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:42

Il primo “si” via social network sarebbe stato pronunciato in Turchia, dal novello sposo Cengizhan Celik e la sua neomoglie Candan Canik (in particolare in questo caso si tratta di twitter), i quali si sono uniti in matrimonio con il tablet in mano.  La scelta di un matrimonio via Internet è stata dello sposo, direttore di un quotidiano online. I due sposi hanno festeggiato il matrimonio in un ristorante del quartiere di Uskudar ad Istanbul, come si fa in un matrimonio tradizionale, ma hanno voluto a tutti i costi diventare marito e moglie attraverso il popolare social network.

La celebrazione dell’unione è stata fatta con rito civile quindi anche il sindaco,  Mustafa Kara, che ha sposato i due ha dovuto pronunciare la domanda via twitter. Dopo aver letto gli articoli del codice civile turco, Kara dal suo account ha chiesto ai due sposi se volevano essere uniti in matrimonio e gli interessati hanno risposto twittando evet, che in turco significa sì.  Di Twitter di sono serviti anche i testimoni, tre a testa secondo la legge turca, che hanno confermato che gli sposi si univano in matrimonio di loro volontà e senza costrizioni.La cerimonia è stata seguita direttamente online su un sito di microblogging da parte degli utenti.

Dopo i numerosi casi di tradimenti scoperti e matrimoni finiti grazie, o a causa, a seconda dei punti di vista, delle seconde vite virtuali di coppie di fidanzati e sposi, eccoci arrivati al matrimonio “cinguettante”. Le nuove frontiere del 2.0 si ampliano sempre di più. Non saprei dire se è un bene o un male.

A. U.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!